io

io sono un picciotto settantottino (ancora per poco) che per vivere scrive... oppure, scrive per vivere. Appunto, per questo, destinato ad innamorarmi ogni cinque minuti. Mi innamoro in tram, tra una fermata e l'altra. Mi innamoro di un colore, di un palazzo, di un portone, di un albero, ma più spesso, di una fanciulla, oppure del mare.